I disciplinari di produzione
La Denominazione di Origine in Valtellina cos strutturata:

Valtellina Superiore D.O.C.G.
con le sottozone Maroggia, Sassella, Grumello, Inferno, Vagella.

Sforzato di Valtellina D.O.C.G.

Rosso di Valtellina D.O.C.

Terrazze Retiche di Sondrio I.G.T.

VALTELLINA SUPERIORE D.O.C.G.
Il Valtellina Superiore D.O.C.G. ottenuto dalla vinificazione di uva nebbiolo per almeno il 90% raccolte e selezionate all'interno dei vigneti di produzione del Valtellina Superiore, la resa massima consentita di 8 tonnellate per ettaro ed previsto un affinamento minimo di 24 mesi.
All'interno della zona di produzione del Valtellina Superiore sono presenti cinque sottozone che hanno parametriti produttivi pi restrittivi sono: Maroggia, Sassella, Grumello, Inferno, Vagella.
Scarica il disciplinare

SFORZATO DI VALTELLINA D.O.C.G.
Lo Sforzato o Sfursat si ottiene dall'appassimento delle uve nebbiolo raccolte e selezionate all'interno dei vigneti di produzione del Valtellina Superiore e del Rosso di Valtellina, la resa massima consentita di 8 tonnellate per ettaro.
Dopo l'appassimento la resa massima dell'uva in vino al massimo del 50%.
L'invecchiamento obbligatorio fissato in 20 mesi di cui 12 in legno.
Scarica il disciplinare

ROSSO DI VALTELLINA D.O.C.
Il Rosso di Valtellina costituito almeno dall'80% di uve Nebbiolo ed risulta essere di utilizzo versatile sia come vino giovane, dove mostra profumi freschi e un colore rosso vivo, sia come vino da invecchiamento.
La resa massimo di 10 tonnellate a ettaro, mentre la resa in vino del 70%. L'affinamento minimo previsto di 9 mesi a partire dal 1 dicembre successivo alla raccolta.
Scarica il disciplinare

TERRAZZE RETICHE DI SONDRIO I.G.T.
E' possibile produrre vini rossi e bianchi provenienti dai vitigni raccomandati e autorizzati dalla provincia di Sondrio.

LA ZONA DI PRODUZIONE D.O. VALTELLINA


NUOVA DISCIPLINA DELLE DENOMINAZIONI D'ORIGINE
L. 10 febbraio 1992, n. 164



Non hai Acrobat Reader? Scaricalo qui